La tizia con gli occhi da pazza nella foto sono io! Mi presento: mi chiamo Rina, ho 27 anni, sono laureata in Fisica e da un anno vivo a Milano per lavoro. In realtà sono orgogliosamente abruzzese: faccio parte di quelle persone che sanno cosa vuol dire "lavorare la terra", "mangiare i frutti del proprio lavoro" e "se non si suda, non si lavora". Per questo amo la mia terra, le mie origini e la mia famiglia. Ma ho deciso di andare via per un po': voglio sfruttare l'occasione di essere in questa grande città per fare ciò che da quando avevo 18 anni volevo fare. Studiare per diventare pasticcera. Sì lo so, la mia vita non ha senso. Ci sono state molte decisioni sbagliate, molte strade intraprese e poi abbandonate. Ma questo piccolo sogno non l'ho mai abbandonato. Se riesco a darmi un obiettivo, che dipenda solo da me e non da altri, riesco ad impegnarmi al massimo e a portarlo a termine. Per questo ho creato questo sito da sola! C'è stata la collaborazione di poche persone scelte: in primis il mio fidanzato (l'ho stressato parecchio!), poi la mia collega Eleonora che si è occupata del logo, il mio nuovo amico Federico che si è dedicato all'immagine del profilo per la pagina facebook Zucchero & FaRina e infine il mio collega Luca che si è impegnato nel darmi consigli e critiche costruttive (senza troppi peli sulla lingua). 

Qual è il mio obiettivo? Niente di pretenzioso. Far conoscere i miei dolci, sperare che ci sia qualcuno là fuori che legga e veda ciò che faccio e che possa darmi consigli. Molte persone che mi conoscono si fidano già di me per rendere speciali i loro "eventi" e per questo le ringrazio. Ma voglio mettermi in gioco, prima di iniziare un grande progetto nel 2018 (sì, bisogna avere pazienza, cosa che io non ho affatto), per questo ho messo su il "Progetto Montersino". Lo porterò a termine? Non lo so. Sarò all'altezza del maestro? Non credo. Ambizioso? Penso proprio di sì. Spero solo che questo percorso parallelo alla mia personale sperimentazione mi faccia crescere e mi porti ad imparare con la guida di un grande pasticcere, anche se non fisicamente presente con me in cucina. Ma non si può avere tutta dalla vita!

Cercherò di curare giornalmente questo sito in ogni sua sezione, così da non perdere di vista l'obiettivo. Sarà un anno lungo, pieno di impegni, cambiamenti e sicuramente ci saranno momenti di scoraggiamento. Probabilmente vorrò mollare il tutto in diverse fasi del progetto, ma ho una figura ben chiare in mente e non mi arrenderò tanto facilmente...

Concludo questa egocentrica prosopopea con una frase di una mio collega, un collega di cui non sarà mai all'altezza, ma che non pretendo neanche di esserlo: "dove c'è una volontà c'è una strada", Albert Einstein. Di volontà ce n'è tanta e vediamo dove sbuca questa nuova strada!